Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Reference and guide to SFIA version 7. Framework status: Current standard.

Gestione della configurazione CFMG

La pianificazione, la gestione, il controllo e la governance degli artefatti e delle attività di servizio, di progetto e organizzativi. L’identificazione, la classificazione e la specifica degli elementi di configurazione (CI) e delle relative interrelazioni. Identificazione della configurazione e della versione di codice sorgente, software, sistemi, documenti e CI dipendenti dal servizio in distinti momenti. Controllo sistematico dei cambiamenti alla configurazione e mantenimento dell’integrità e della tracciabilità della configurazione per tutto il ciclo vitale del progetto, del sistema e/o del servizio. Identificazione e documentazione delle caratteristiche funzionali e fisiche dei CI, controllo dei cambiamenti a tali caratteristiche, registrazione e reportistica dell’elaborazione delle modifiche e dello stato dell’applicazione. Verifica e controllo dei CI per la qualità dei dati e la conformità ai requisiti interni ed esterni specificati.

Gestione della configurazione: Level 6

Sviluppa strategie, politiche, standard e linee guida di gestione della configurazione. Promuove l’importanza e il valore della gestione della configurazione e sviluppa nuovi metodi e capacità organizzative (inclusa l’automazione) per la gestione della configurazione. Fornisce risorse per guidare l’adozione di politiche e standard e l’aderenza agli stessi. Misura e monitora l’aderenza agli standard e assicura l’esecuzione coerente del processo in tutta l’organizzazione.

Gestione della configurazione: Level 5

Concorda l’ambito dei processi di gestione della configurazione e degli elementi della configurazione (CI) e le informazioni correlate da controllare. Identifica, valuta e gestisce l’adozione di strumenti, tecniche e processi appropriati (compresa l’automazione) per la gestione della configurazione per assicurare che le informazioni siano complete, aggiornate e accurate. Pianifica la cattura e la gestione dei CI e delle informazioni correlate. Contribuisce allo sviluppo di strategie, politiche, standard e linee guida di gestione della configurazione.

Gestione della configurazione: Level 4

Propone e concorda gli elementi della configurazione (CI) da identificare in modo univoco con convenzioni di denominazione. Assicura che siano in vigore processi operativi per mantenere una configurazione sicura, una classificazione coerente e la gestione dei CI e per la verifica e il controllo dei record di configurazione. Sviluppa, configura e gestisce strumenti (compresa l’automazione) per identificare, tracciare, registrare e gestire informazioni accurate, complete e aggiornate. Riferisce sullo stato della gestione della configurazione. Identifica problemi e problematiche e consiglia azioni correttive.

Gestione della configurazione: Level 3

Applica strumenti, tecniche e processi per tracciare, registrare e correggere informazioni correlate a elementi di configurazione. Verifica e approva i cambiamenti che assicurano la protezione delle attività e dei componenti da cambiamenti non autorizzati, deviazioni e utilizzi inappropriati. Assicura che gli utenti soddisfino gli standard di identificazione per tipi di oggetti, ambienti, processi, cicli vitali, documentazione, versioni, formati, baseline, rilasci e modelli. Esegue verifiche per controllare l’accuratezza delle informazioni e intraprende eventuali necessarie azioni correttive sotto direzione.

Gestione della configurazione: Level 2

Applica strumenti, tecniche e processi per amministrare, tracciare, registrare, riferire su e correggere elementi di configurazione, componenti e modifiche. Assiste con controlli per controllare l’accuratezza delle informazioni e intraprende eventuali necessarie azioni correttive sotto direzione.